Area riservata
UserID:
Password:
24/04/2013 Confcooperative
Siglato protocollo d'intesa tra Confcooperative Pordenone e Diocesi di Pordenone

Promuovere l’impresa cooperativa, sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al ruolo della stessa e al suo contributo allo sviluppo socio-economico, promuovere la conoscenza dei principi della Dottrina sociale della Chiesa. Sono alcuni dei punti forti compresi nel protocollo d’intesa siglato nei giorni scorsi dalla Diocesi di Concordia-Pordenone, rappresentata dal Vescovo, monsignor Giuseppe Pellegrini, e da Confcooperative Pordenone, con il presidente Virgilio Maiorano, il consigliere Luigi Piccoli e il direttore Marco Bagnariol. “Una collaborazione – ha chiarito il Vescovo Pellegrini – che non deve restare una semplice firma sulla carta. E’ arrivato finalmente il momento di agire, non di continuare a parlare. E il Fondo diocesano di solidarietà (è stato creato nel 2009 e ha avuto un ulteriore, forte, impulso proprio nelle scorse settimane) consente di creare i presupposti perché alcune persone, speriamo molte, possano lavorare a contatto con il mondo cooperativo. Il Fondo costituisce un aiuto concreto, in grado di dare buoni risultati nella sempre più importante questione del lavoro”.
Analizziamo, punto per punto, come si compone il protocollo d’intesa. Oltre agli argomenti citati, l’intento è quello di diffondere i valori ai quali la cooperazione fa riferimento nelle strutture parrocchiali (a tale proposito, il Vescovo ha annunciato che saranno promossi diversi incontri nelle parrocchie per illustrare l’accordo), nelle associazioni, nei movimenti e nelle istituzioni diocesane. Fari puntati, inoltre, sulla promozione del modello di impresa cooperativa quale possibile forma di gestione dei servizi nelle strutture della diocesi tra cui gli asili, gli oratori e le case per ferie e il sostegno alle cooperative sociali impegnate nell’assistenza e nell’inserimento lavorativo delle persone in stato di difficoltà e dei più deboli. “In quest’ambito – ha precisato Maiorano – sarebbe molto bello riuscire a creare qualche nuova cooperativa sociale, proprio grazie a quest’accordo di collaborazione con la Diocesi. E’ inutile negare che la crisi ‘morde’ e in giro ci sono tante situazioni di sofferenza. Per questo, noi intendiamo delineare un forte richiamo all’identità”. Il proposito è anche quello di realizzare iniziative d’interesse comune, tra le quali lo studio e l’individuazione di risposte innovative alla crisi economica e valoriale nella società civile, la realizzazione delle Settimane sociali nella Diocesi e alla valorizzazione storica delle iniziative attuate dai parroci della Diocesi per costituire cooperative finalizzate alla creazione di nuovi posti di lavoro e al superamento di situazioni di povertà. Il presidente Maiorano ha sottolineato come sia strategico rilanciare il modello cooperativo per dare possibili risposte innovative alla crisi. “I valori della cooperazione quali mutualità, democrazia, territorialità, solidarietà, integrazione dei più deboli, erano radicati nelle nostre famiglie e nelle nostre parrocchie. Vanno, dunque, recuperati e presentati alle giovani generazioni. La cooperazione sta dentro alla formazione e può aiutare a superare l’individualismo e la competizione fine a se stessa”. Ora – ha rilevato il direttore Marco Bagnariol – dopo questo primo passo verso una collaborazione più stretta e duratura, la Diocesi di Concordia-Pordenone e Confcooperative Pordenone costituiranno un gruppo di lavoro comune formato da propri rappresentanti e finalizzato al monitoraggio e alla piena attuazione delle azioni previste dal protocollo”.

Foto: Il momento della firma. Da sinistra a destra: Luigi Piccoli del Consorzio Leonardo, Virgilio Maiorano (presidente provinciale di Confcooperative), mons. Pellegrini (Vescovo di Pordenone e Concordia) e Marco Bagnariol (direttore Confcooperative Pordenone).

Maiorano Pellegrini

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.