Area riservata
UserID:
Password:
02/12/2011 Confcooperative
BITAC al via. C'è anche Turismo Cooperativo.

Lunedì 5 e martedì 6 dicembre a Firenze la Fiera annuale del turismo cooperativo. L'Albergo diffuso Valli del Natisone scelto come esempio di eccellenza di legame tra turismo e territorio.

Anche quest'anno Turismo Cooperativo sarà presente alla Bitac.

Aprirà i battenti lunedì prossimo, all'Obihall, la quarta edizione della Bitac (Borsa Italiana del Turismo Cooperativo e Associativo), manifestazione giovane, ma in rapida ascesa, come questa peculiare forma di turismo (1200 imprese cooperative, 10mila addetti per un fatturato che supera il miliardo di euro).
La manifestazione si articolerà in due giornate, e la giornata di martedì 6 sarà dedicata agli incontri B2B tra espositori - cooperative, consorzi e associazioni - e buyer - soprattutto cral aziendali (la manifestazione è realizzata in collaborazione con Fitel - Federazione Italiana del Tempo Libero), tour operator e agenzie di viaggio.
Lunedì, invece, si terranno seminari riservati agli addetti del settore, per favorire l'incontro tra realtà cooperative che operano in regioni diverse e condividere progetti e buone pratiche. Alle 17,00, invece, si terrà un convegno aperto al pubblico dal titolo “Risorse del territorio e filiera turistica: l'esperienza della cooperazione”. A questo momento di riflessione sul turismo dei territori, moderato da Vittorio Argento, vicedirettore di RadioRai Uno e del GR, parteciparà anche Michela Predan dell'Albergo diffuso Valli del Natisone. Esponenti di cooperative operanti in ogni parte d'Italia mostreranno le caratteristiche della loro offerta turistica basata sull'integrazione e sull'aggregazione delle risorse presenti nel loro territorio d'appartenenza. Proprio la capacità di unire bellezze paesaggistiche con, ad esempio, tour enogastronomici, escursioni montane o in mare aperto (il cosiddetto pescaturismo), visite a siti archeologici ancora poco noti o a fiere e sagre dal “sapore” autentico, hanno fatto crescere l'interesse delle persone nel turismo cooperativo. Essendo, per sua stessa natura, una forma d'impresa aggregante e legata all'area territoriale in cui opera, la cooperazione si sta dimostrando uno strumento particolarmente efficace nel rendere il turismo un mezzo di sviluppo per i territori. Un turismo lontano dalle atmosfere patinate delle destinazioni esotiche, diverso dalle solite città d'arte (anche se i tesori artistici non mancano), rispettoso dell'ambiente ed ecosostenibile, capace di creare occupazione in zone altrimenti destinate, a causa della loro distanza dai centri produttivi, a forti tassi d'emigrazione.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.