Area riservata
UserID:
Password:
01/06/2011 Confcooperative
Latterie Friulane: +4,23 per cento la produzione di latte dei 250 soci

Il fatturato sfiora i 70 milioni per la più grande cooperativa lattiero-casearia regionale, che svolge un ruolo strategico fondamentale per gli allevatori friulani. 

Quasi 800 mila ettolitri di latte conferiti dagli allevatori del Friuli Venezia Giulia al consorzio cooperativo Latterie Friulane nel 2010: un incremento del 4,23 per cento sul 2009 che si accompagna alla crescita del fatturato (+2,83 per cento) che, nel 2010, ha raggiunto i 68,5 milioni di euro. I dati emergono dal bilancio 2010 approvato dall’assemblea dei soci, più di 250 allevatori che producono circa il 30 per cento di tutto il latte del Friuli Vg. Un incremento dei conferimenti, quello registrato dal Consorzio, che è peraltro superiore al pur positivo incremento delle consegne di latte in regione (+0,96 per cento). Il formaggio, in particolare il Montasio Dop, continua a far la parte del leone nel fatturato: 32 milioni di euro è il valore della produzione casearia, seguito dal latte fresco e Uht per circa 22 milioni di euro.

Per Roberto Rossi, presidente di Latterie Friulane, è necessaria una più equa ripartizione del valore del prodotto lungo la filiera: «Non siamo ancora soddisfatti del prezzo del latte: alla grande distribuzione, anche nella nostra regione, chiediamo maggiore attenzione per le produzioni di pregio locali, anche alla luce degli sforzi continui che gli allevatori e Latterie Friulane stanno sostenendo per migliorarne la qualitatà». Latterie Friulane è infatti il principale produttore del rinomato formaggio, con il 35 per cento delle forme complessivamente prodotte. In totale, sono 611mila le forme di Montasio prodotte in Friuli Vg nel 2010, di cui 490mila quelle collocate sul mercato da 17 cooperative.

Presente all’assemblea del consorzio anche il rappresentante di Confcooperative Fvg, Giorgio Giacomello, che ha sottolineato l’importanza strategica di Latterie Friulane per gli allevatori del Friuli Vg, e per il quale «è necessario valorizzare il prodotto locale anche attraverso una maggiore integrazione con i grandi poli turistici regionali». Confcooperative Fvg ha infatti ricordato il recente accordo di fornitura alla cooperativa Ge.Tur che, a Lignano, gestisce il più grande complesso italiano dedicato al turismo sociale.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.