Area riservata
UserID:
Password:
19/05/2011 Confcooperative
Italia Cooperativa: in distribuzione l'inserto regionale

Tra i temi trattati: la burocrazia, principale ostacolo per la competitività; il progetto di filiera per la viticoltura illustrato all'assessore Violino da Confcooperative; l'Atto di indirizzo regionale sugli appalti per i servizi sociali; l'intesa per la detassazione del salario di produttività.

Potete leggere ITALIA COOPERATIVA FVG scaricandolo in formato PDF dal seguente link:

Icona PDF leggi Italia Cooperativa in PDF >>

L'Editoriale

di Franco Bosio, presidente regionale Confcooperative

La burocrazia è il vero ostacolo per la competitività - È notizia di poche settimane fa che gli adempimenti burocratici sottraggono anche un mese di lavoro alle imprese più piccole, ed il costo medio per addetto degli oneri burocratici supera, nei vari settori, i 1000 euro annui. Non è allarmismo affermare che la burocrazia, oggi, è un onere che condiziona assai pesantemente la crescita e lo sviluppo delle cooperative, inficiando l’impegno quotidiano profuso dai soci.
Il caso del settore vitivinicolo, di cui trovate qui a fianco un’ampia illustrazione, e per il quale l’impegno dei tecnici di Fedagri ha consentito di arrivare ad una precisa quantificazione del costo burocratico di una media cooperativa vitivinicola, è macroscopico ma, purtroppo, non isolato. In tutti i settori, ormai, non è più possibile non considerare la burocrazia tra i costi aziendali. La cosa davvero bizzarra è che di questo problema se ne parli così poco, anche nei diversi tavoli delle rappresentanze imprenditoriali, quando dovrebbe essere uno degli obiettivi principali per la riduzione dei costi ed il rilancio della crescita economica. Infatti, accanto al problema ancora insoluto dei ritardati pagamenti da parte dei clienti, in particolare quelli pubblici, e al problema dell’accesso al credito, quello della burocrazia è uno degli ostacoli principali per chi vuole intraprendere: un ostacolo tanto più vessatorio in quanto non eludibile. Il dossier di 42 proposte che Confcooperative ha elaborato rappresenta il primo passo per una svolta necessaria nella cultura amministrativa del nostro Paese.
È quanto mai urgente avviare in tutti i settori un processo di semplificazione delle norme vigenti, che sono spesso emanazione di competenze diverse e in molti casi sovrapposte tra vari enti. Ritengo che snellire le procedure non significhi abbassare il livello di gettito fiscale, ridurre la sicurezza sul lavoro e diminuire gli standard di sicurezza alimentare o di tutela dell’ambiente: significa piuttosto dotare le cooperative di un quadro normativo efficiente e moderno che fissi regole giuste e controlli trasparenti.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.