Area riservata
UserID:
Password:
01/04/2011 Confcooperative
Confcooperative: necessario ripristinare gli affidamenti riservati alle cooperative sociali

Alla presentazione della VII edizione del Pollice Verde, il segretario generale, Galluà, e il presidente di Confcooperative Gorizia, Nanut, affermano «La manutenzione del verde pubblico è uno dei settori dove sono maggiormente impegnate le cooperative sociali che impiegano lavoratori svantaggiati».

Confcooperative Fvg coglie l’occasione del Pollice Verde per richiamare l’attenzione sulle procedure di gara per i servizi di manutenzione del verde: «E’ assolutamente necessario ripristinare gli affidamenti di servizi riservati alle cooperative sociali che impiegano lavoratori svantaggiati – afferma Nicola Galluà, segretario generale di Confcooperative Fvg – Negli ultimi anni abbiamo invece assistito al diffondersi della prassi di affidamenti di servizi con gare al massimo ribasso che, oltre a non tutelare il cittadino sotto il profilo della qualità del servizio offerto, mettono in crisi tutte quelle cooperative sociali che oltre alla primaria attività economica si impegnano responsabilmente in progetti riabilitativi e sono nei fatti un tassello fondamentale del nostro welfare state».
Confcooperative sottolinea la sussidiarietà che esiste tra cooperazione sociale e welfare: «è fondamentale il riconoscimento degli oneri indiretti di cui le cooperative sociali, attraverso l’inserimento lavorativo, si fanno carico sgravando così la collettività di ulteriori costi».
«Sulle procedure di affidamento dei servizi di manutenzione del verde stiamo facendo dei passi indietro», aggiunge Ervino Nanut, presidente di Confcooperative Gorizia, che parteciperà alla cerimonia di inaugurazione di Pollice Verde: «è necessaria una forte attenzione e sensibilità sulle modalità di affidamento in appalto dei servizi: è necessario ripristinare eque condizioni di accesso al mercato e di competizione riconoscendo le peculiarità delle imprese che si fanno carico di funzioni sociali che altrimenti ricadrebbero sulla collettività.»
Quello della manutenzione del verde è uno dei settori tipici in cui operano le cooperative sociali di “tipo B”, ovvero quelle che hanno come funzione sociale l’inserimento lavorativo dei lavoratori svantaggiati. Sulle attività di manutenzione di aree verdi sono infatti imperniati anche numerosi percorsi di riabilitazione messi in atto nelle cooperative sociali: una funzione sociale che la combinazione di appalti al massimo ribasso e di procedure di gara svantaggiose sta mettendo in crisi.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.