Area riservata
UserID:
Password:
03/12/2010 Confcooperative
Autotrasportatori: le cooperative richiamano l’attenzione sulle difficoltà del settore

Durante il comitato di settore di Confcooperative, ribadite le preoccupazioni per il settore dell'autotrasporto, colpito dalla concorrenza degli operatori d’oltre confine. Servono norme più incisive per migliorarne le condizioni.

«Le misure che il Governo ha annunciato per il rafforzamento dei controlli stradali sui trasportatori stranieri – ha affermato Patrizia Fantin di Confcooperative Fvg – sono un primo passo da noi apprezzato: è ora però fondamentale considerare anche il contesto delle norme che regolano la materia». Il comitato del settore trasporto merci e persone di Confcooperative Federlavoro Fvg, che nelle settimane scorse ha promosso la nascita di un tavolo intercategoriale sulle difficoltà del settore, è tornato a riunirsi per fare il punto sulla situazione del comparto.

«Nonostante il significativo aumento delle sanzioni per le irregolarità degli autotrasportatori esteri, introdotto di recente nel Codice della Strada – spiega Fantin – le imprese di autotrasporto del Triveneto soffrono di una grave crisi, essendo vincolate a un regime fiscale meno vantaggioso. Servono ora ulteriori e più incisive norme, anche di natura finanziaria, che permettano l'effettivo miglioramento delle condizioni lavorative degli autotrasportatori di merci e persone, e una rinnovata attenzione delle Istituzioni verso un settore assolutamente strategico per la sua importanza in tutte le filiere, dall’industria al turismo».

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.