Area riservata
UserID:
Password:
29/10/2010 Confcooperative
Dalla Corea del Sud per studiare il modello cooperativo regionale

Una delegazione di cooperatori asiatici, ospite di Confcooperative Fvg, per conoscere da vicino le caratteristiche del movimento cooperativo nostrano, e quattro significative realtà imprenditoriali. Grande soddisfazione da parte dell'organizzazione friulana.

È il sistema cooperativo regionale il modello a cui s’ispira la Corea del Sud per lo sviluppo dell’economia locale. Lo testimonia la recente visita effettuata nella nostra regione da una delegazione di 13 operatori sudcoreani che, su invito di Confcooperative Fvg, hanno avuto l’occasione di conoscere da vicino le caratteristiche del movimento cooperativo, nonché 4 significative realtà imprenditoriali del Fvg. «L’economia sudcoreana, negli ultimi decenni – hanno affermato i componenti della delegazione, in Italia grazie al contatto di Enzo Pezzini, rappresentante di Confcooperative a Bruxelles – è caratterizzata da forti tassi di crescita: in questo contesto, le cooperative svolgono un ruolo fondamentale, raggiungendo in alcuni settori quote di mercato pari al 70%. Guardare al modello cooperativo del Fvg non può che essere di stimolo per perseguire performance ancora migliori».

«L’interesse che i cooperatori coreani hanno mostrato verso le esperienze della nostra regione – ha commentato Nicola Galluà, segretario generale di Confcooperative Fvg – è motivo di soddisfazione per la nostra organizzazione: è un segnale forte dell’appeal che il movimento cooperativo italiano e regionale rivestono in un momento economico difficile come l’attuale. La cooperazione, infatti, attrae sempre di più ricercatori e imprenditori per la sua capacità di affrontare situazioni di crisi, riuscendo a reagire efficacemente, salvaguardando l’occupazione ed evitando la delocalizzazione».

Prima tappa del tour, la sede di San Vito al Torre del Consorzio di cooperative sociali “Il Mosaico”, dove il gruppo sudcoreano (aderente al Kasee - organizzazione della Corea del Sud che riunisce le cooperative del settore lavoro e servizi - e composta da esponenti di Enti pubblici, cooperatori e alcuni giornalisti radiotelevisivi) è stato accolto dalla presidente di Federlavoro-Confcooperative Fvg, Patrizia Fantin, e dal presidente della cooperativa sociale Thiel, Luca Fontana.

Il gruppo si è poi spostato alla fattoria sociale “Molin Novacco”, nell’omonima frazione di Aiello.

Dopo la sosta per il pranzo, la delegazione ha raggiunto Casarsa della Delizia, per una visita al laboratorio di assemblaggio gestito dalla cooperativa sociale “Il Piccolo Principe”: qui il gruppo, ricevuto dalla presidente della cooperativa e di Federsolidarietà-Confcooperative Fvg, Giuliana Colussi, ha avuto l’opportunità di capire come si svolge il lavoro degli operatori cooperativi. Il “tour della cooperazione” si è concluso alla Cantina cooperativa di Codroipo, dove agli ospiti è stata proposta una degustazione di prodotti agroalimentari friulani tipici.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.