Area riservata
UserID:
Password:
16/09/2010 Confcooperative
Psr bloccato, dura presa di posizione di Fedagri Confcooperative

A due anni dalle prime domande, non è stato ancora erogato nemmeno un euro, denuncia Giorgio Giacomello, presidente di Fedagri Fvg

A due anni dalle prime domande sul Programma di sviluppo rurale 2007-2013, alle cooperative e agli imprenditori agricoli regionali non è ancora stato erogato un euro. È la denuncia di Fedagri Fvg-Confcooperative Fvg. «In fase di predisposizione dei progetti – spiega Giorgio Giacomello, presidente di Fedagri Fvg -, abbiamo fatto uno sforzo notevole, in qualità e quantità, per aggregare diverse cooperative e centinaia di soci, e costruire una strategia che fosse il più possibile comune e condivisa. Alcuni progetti sono praticamente già stati avviati e conclusi, ma nessuno di essi – sottolinea Giacomello – è ancora stato finanziato con pesanti effetti sulla situazione finanziaria delle imprese e l’azzeramento, in pratica, dei benefici previsti».

La cooperazione agricola di Confcooperative Fvg si è distinta, in particolare, nei progetti di filiera (Pif) presentandone 11, che sommati agli altri 34, portano a 45 il numero complessivo. Le cooperative coinvolte sono 51, con 5.500 soci e 34 milioni di euro di investimenti previsti che potrebbero pure rappresentare una boccata d’ossigeno per l’indotto locale nella difficile congiuntura economica, segno evidente della vitalità della cooperazione regionale.

« In questi lunghi mesi, di fatto, si sono accavallati ritardi e complicazioni burocratiche che hanno fatto sistematicamente slittare i tempi di erogazione previsti – rimarca Giacomello - Manca una regia generale che, coordinando i diversi servizi della Direzione centrale alle risorse agricole, possa garantire una programmazione certa delle tempistiche di erogazione dei contributi. Si deve dare un’accelerazione risolutiva all’iter burocratico anche per non pregiudicare il proseguo del Psr, di cui ancora non ci è stato comunicato nulla in relazione all’evoluzione dei prossimi bandi. Peraltro – incalza Giacomello – non va certo meglio con l’erogazione dei pagamenti Agea alle imprese agricole, dove è assolutamente necessario un rapido chiarimento in conferenza Stato-Regioni per lo sblocco di molte pratiche ancora incagliate. La cooperazione agricola è comunque disponibile al confronto e alla collaborazione – rilancia infine Giacomello – ma è evidente che l’Assessorato deve comprendere e fare propria l’idea che, per superare questa difficile congiuntura per gli a agricoltori, è necessario lavorare assieme, interpellando le organizzazioni di rappresentanza del mondo agricolo, di cui Fedagri fa parte».

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.