Area riservata
UserID:
Password:
16/07/2010 Confcooperative
Latte cooperativo: un tavolo di coordinamento per contrastare gli effetti della crisi

Dar vita a una progettualità comune per far fronte alle gravi problematiche del mercato lattiero-caseario. È l’obiettivo di Confcooperative Fvg, che ha promosso la costituzione di un tavolo di coordinamento tra le realtà cooperative del comparto: un sistema che, in regione, conta 50 imprese associate (29 caseifici, 8 centri raccolta, 16 latterie turnarie), per un totale di 1.141 soci, 448 addetti e un fatturato complessivo per il 2009 pari a 146 milioni di euro.
«La nostra finalità principale – ha commentato il presidente di Fedagri-Confcooperative Fvg, Giorgio Giacomello, introducendo l’incontro – è l’individuazione di azioni significative per migliorare la remunerazione delle materie prime ai soci, oggi a valori minimi, puntando sulla qualità e genuinità del prodotto della nostra regione».
A illustrare le potenzialità del settore, il segretario generale di Confcooperative Fvg, Nicola Galluà. «Nel lattiero-caseario sta acquisendo sempre maggiore appeal la vendita diretta – ha affermato Galluà –, che pesa oggi per il 12 per cento del totale del latte del Friuli Venezia Giulia e che sale al 50 per cento nei caseifici di minori dimensioni. I quantitativi commercializzati con la vendita diretta (compresi gli spacci dei soci delle latterie turnarie), sono ancora una percentuale minoritaria, ma in costante crescita: questo tipo di offerta ha un impatto molto importante, sia sulla redditività dei caseifici che la attuano, sia sull’immagine dell’intero comparto».

latterie fedagri

Tra gli obiettivi dell’azione sinergica di Confcooperative Fvg, il miglioramento dell’organizzazione fra imprese (attraverso protocolli d’intesa, comportamenti omogenei con i clienti o tramite la costituzione di accordi e società comuni), la razionalizzazione dei costi aziendali e l’approccio coordinato al mercato: un approccio indispensabile dal momento che, a esempio, il Montasio viene commercializzato, per l’80 per cento, attraverso grossisti o la grande distribuzione. Leggermente superiore l’incidenza del formaggio Latteria, per la maggior parte caratterizzato dal marchio aziendale, a cui viene destinato circa il 30 per cento del latte regionale. Sono stati oggetto di riflessione del tavolo di lavoro anche la gestione dei punti vendita aziendali (presentazione dei prodotti, pubblicità, organizzazione degli spazi) e la messa in rete degli stessi, attraverso il progetto “Qui da Noi”, promosso da Confcooperative con lo scopo di valorizzare e rafforzare l’intero sistema a livello regionale e nazionale.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.