Area riservata
UserID:
Password:
06/03/2015 Confcooperative
8 marzo, nelle cooperative sono donne il 64% degli addetti

«Il tema delle pari opportunità riveste un’importanza particolare nel mondo cooperativo ed è proprio ai giovani e alle donne che riteniamo necessario guardare per riavviare una crescita dell’occupazione in grado di consenta al nostro Paese e alla nostra regione di cogliere i primi, timidi, segnali di ripresa». Lo dice il presidente di Confcooperative Fvg, Franco Bosio, in occasione dell’8 marzo.
La cooperazione è la forma d’impresa che conta il maggior numero di donne occupate rispetto al totale della forza lavoro e la percentuale più alta di presenze nella direzione e amministrazione delle aziende.
Nelle imprese associate a Confcooperative Fvg è rosa il 64 per cento dell'occupazione (80 per cento nelle cooperative sociali) e il 27,7 per cento della governance.
«Aiutare le donne a realizzarsi pienamente nella propria vocazione, nel mettere a frutto i propri talenti rendendole sempre più protagoniste, sia nelle imprese che nelle famiglie. É quello che la cooperazione ha sempre fatto e che continua fare inaugurando nuovi percorsi di conciliazione e innovando quelli già attivi», aggiunge anche il presidente nazioanle della Confcooperative Maurizio Gardini: «In questa giornata riecheggiano ancora le parole che papa Francesco, nel corso dell’udienza riservata a Confcooperative, ha pronunciato incoraggiando le cooperative «a continuare a investire sull’armonizzazione tra lavoro e famiglia. É un compito che avete già avviato e che dovete realizzare sempre di più. Fare questo significa anche aiutare le donne a realizzarsi pienamente nella propria vocazione e nel mettere a frutto i propri talenti. Donne libere di essere sempre più protagoniste, sia nelle imprese sia nelle famiglie».
«Nelle nostre organizzazioni e nelle nostre imprese – conclude il presidente nazionale di Confcooperative - dobbiamo continuare a sostenere i valori della parità di genere, la valorizzazione delle differenze come patrimonio sociale, supportare e promuovere il contributo femminile al mercato del lavoro e sostenere la presenza delle donne nei luoghi decisionali. E’ necessario promuovere il riconoscimento di premialità alle imprese che attivano azioni positive per un welfare aziendale, promuovere equilibrati percorsi professionali, e ancora supportare le donne contro ogni forma di violenza».

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.