Area riservata
UserID:
Password:
04/09/2014 Confcooperative
Confcooperative in audizione sulla riforma sanitaria

Luca Fontana, presidente Federsolidarietà Fvg
Luca Fontana, presidente Federsolidarietà Fvg

Per Confcooperative Fvg – che associa 700 cooperative in regione tra cui 170 tra cooperative sociali e sanitarie - la riforma sanitaria dev’essere l’occasione per procedere a una migliore e maggiore integrazione sul territorio delle strutture sanitarie con i servizi alla persona, attraverso nuovi modelli assistenziali e organizzativi pensati per migliorare il rendimento del sistema e investire nella promozione della salute. Via libera, dunque, all’integrazione ospedale-territorio, in occasione dell’audizione davanti alla terza Commissione del Consiglio regionale, alla quale hanno partecipato il presidente di Federsolidarietà Fvg (federazione di settore delle cooperative sociali), Luca Fontana, e il segretario generale di Confcooperative Fvg, Nicola Galluà.

«È indispensabile un efficace raccordo fra i diversi enti in modo da garantire un continuum tra la parte ospedaliera e quella territoriale ed evitare situazioni di assenza nei servizi erogati», precisa Fontana, che pone l’attenzione sulla necessità che gli appalti di fornitura di beni e servizi tengano conto anche della qualità dei servizi erogati e non solo degli aspetti economici, promuovendo lo sviluppo della rete della cooperazione sociale, un pilastro fondamentale dell’assistenza territoriale.

Per Confcooperative Fvg, inoltre, una particolare attenzione andrà riservata alla riorganizzazione dei Servizi di assistenza sanitaria primaria (medicina generale) ai fini di promuovere un’assistenza sanitaria meno ospedalizzata, più capillare e vicina al cittadino, attiva 24 ore, multidisciplinare, puntando sulla organizzazione di attività mediche, psicologiche, sociali, pedagogiche, che assicurino un’assistenza globale, continua e orientata sui bisogni dei cittadini. Il modello ideale che propone Confcooperative Fvg? Le cooperative di medici, che l’organizzazione cooperativistica candida a diventare un partner attivo di questo nuovo sistema di approccio “cittadino-centrico”.

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.