Area riservata
UserID:
Password:
20/07/2017 Confcooperative
Gorizia, prende il via al 3a edizione del "Wine Tasting della Solidarietà"

MORARO (GO) - Ha preso ufficialmente il via la terza edizione del Wine Tasting della Solidarietà, il concorso enologico internazionale per i “Vini Sociali” prodotti da imprese, cooperative ed associazioni che coinvolgono, nel ciclo produttivo, persone in condizione di marginalità sociale contribuendo a ridare loro autonomia e dignità. Obiettivo del concorso rimane quello di presentare al pubblico i migliori vini prodotti da aziende italiane e comunitarie con finalità sociale o solidaristica, valorizzando la loro capacità di coniugare tematiche e obiettivi sociali con l’eccellenza del prodotto. Ed in questa prospettiva di valorizzazione qualitativa della produzione enologica, per questa edizione è stato ulteriormente innalzato il limite di punteggio minimo per l’ammissione alla successiva fase di degustazione pubblica.

L’iniziativa è realizzata dal Consorzio di Cooperative Sociali “il Mosaico” che da anni sperimenta la produzione di vino sociale con la sua associata la Cooperativa Contea, che produce appunto il “Morús Morâr” (un friulano DOC Isonzo) coinvolgendo persone che vivono diverse forme di disagio psichico e sociale.

Il Wine Tasting della Solidarietà è nato nel 2015, crescendo ogni anno di qualità e trovando spazio anche all'interno delle ultime due edizioni del Vinitaly in stretta collaborazione con il Forum Nazionale dell’Agricoltura Sociale.

La prima fase del concorso si è svolta nei giorni scorsi (venerdì 14 luglio) attivando una commissione di 12 esperti: per Assoenologi Matteo Lovo, Egon Vazzoler e Mauro Bressan; per l’Associazione Italiana Sommelier Sebastiano Nastasi, Luka Bresciani e Fabio Devetak; per l’O.N.A.V Renzo Badalini, Sara Martellos ed Enrico Furlan ed infine, la novità di quest’anno, in rappresentanza di chi scrive e parla di “vino e del bere” in qualità di giornalista o blogger erano presenti Elena Roppa, Claudio Fabbro e Adriano Del Fabro.

La commissione ha degustato e valutato 26 vini di produzione sociale per selezionare quali fra questi abbiano i requisiti per poter essere presentati, quali prodotti di eccellenza, all'interno di un apposito evento che sarà organizzato – come ormai tradizione anche grazie alla collaborazione del Comune di Gorizia - nello stand di “Gusti di Frontiera” 2017.
I vini in concorso provenivano da tutta Italia e 3 dalla Spagna, e tra le nuove partecipazioni di quest’anno si segnalano 2 vini prodotti su terreni confiscati alla camorra, all’interno di progetti finalizzati a restituire alla società civile queste terre. Oltre al prezioso lavoro dei giudici, per i quali si rinnova il ringraziamento alle Associazioni e professioni che da sempre sostengono questo Concorso, l’iniziativa si realizza grazie alla collaborazione del Comune di Moraro e alla squisita ospitalità dell’Azienda agricola Vie di Romans nella fase di valutazione dei vini. L’appuntamento dunque è a settembre quando – in uno degli eventi che anticipano la kermesse enogastronomica goriziana - saranno premiati i vincitori con la Consegna del 3^ Tassello d’Oro e saranno resi noti i nomi di tutti i vini ammessi alla degustazione a “Gusti di Frontiera” per avere superato il punteggio valutativo richiesto, indicatore di qualità e garanzia per i consumatori e attestazione del lavoro svolto per i produttori di questo vini sociali.

 


 

Banner
 
Fondo pagina

Confcooperative Friuli Venezia Giulia - Viale Giovanni Paolo II, 15/1-2 - 33100 Udine - C.FISC. 80009470305
tel. 0432.600546 - fax. 0432.526963 - e-mail: friuliveneziagiulia@confcooperative.it -
Nota legale - Cookie Policy
pec
Powered by
Iccrea Banca
Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Internet Explorer 7 o successivi.